Con Linda e Luca ...: Foto Video Posts

lunedì 16 gennaio 2012

Ho visto una donna - La Caldaia - Appunti 10


Ho visto una donna.
Ho visto una donna.
L'ho guardata a lungo negli occhi.
Aveva tutta l'aria di una donna forte.
Tenace, resistente, ostinata.
Sicura nelle sue decisioni,
convinta delle sue idee,
diretta nei suoi modi di affrontare la realtà.
Era decisamente una bella donna.
Ma ad essere sincero ho visto solo gli occhi
di questa donna.
Ho visto solo i suoi occhi verde scuro.
Poi mi sono voltato per un attimo
e quando mi sono girato di nuovo
al suo posto c'era una bambina.
Altrettanto bella
ed altrettanto sicura di se
ma che farà della sua vita ciò che vorrà.

guzman



La Caldaia.
Col freddo la caldaia a volte si blocca come misura di sicurezza.
Sono in terrazza e sto facendo l'operazione necessaria a riavviarla.
Sono li, solo ed al freddo.
E nel fare il gesto di riavviare la caldaia,
nel momento in cui giro con la mano una vitina la sotto
come ho fatto mille altre volte,
per un attimo fugace rivedo me stesso
per quello che ero prima.
Quello che ero prima dei bimbi.

Ero diverso.
Ero un altro.
Avevo un'altra vita.
Tutto è cambiato adesso.
Tutto è stravolto.
Adesso non sono mai solo.
Adesso non sono mai al freddo.
Neanche in terrazza d'inverno.

Non è rimasto niente di quella vita precedente
salvo forse il gesto per regolare la vitina della caldaia
ed il rapporto con Maria Carla.

Murales.





Sbavature.
Mi accorgo adesso che il post "Appunti 5"
non è mai esistito. L'ho inavvertitamente saltato.
Potrei correggere i numeri.
Ma non lo farò.
I piccoli errori e le piccole sbavature
sono fisiologiche quando si ha a che fare
con due bambini giorno e notte.
In qualche modo i piccoli (o grandi) errori
sono anche sani
perché lasciano spazio ad idee,
variazioni, possibilità future ...
Un po' come i piccoli errori genetici
che insieme alla selezione naturale
rendono possibile l'evoluzione.

Sincero.
Metto me stesso in questo blog.
Molto sinceramente.
Anche nei momenti delicati.
Anche negli errori.
Anche nelle crisi.
Credo che essere il più possibile sincero
sia una specie di terapia
e renda possibile la ricerca.
Laddove la realtà viene manipolata
la ricerca finisce.
L'unico caso in cui mi sono, mio malgrado, dovuto contenere
è quando le mie parole avrebbero potuto ferire qualcuno
perché non mi piace rendermi cattivo.
Ma anche quando dire tutto era difficile
ho lasciato intuire il più possibile
per non mettere ostacoli alla crescita.

Esponenziale.
Mi capita spesso di stare scrivendo degli appunti
e di trovarmi ad avere mille altre idee su argomenti
di cui vorrei scrivere ...
Prendo allora nota da una parte e mi rendo conto
che per ogni nota che sviluppo
ne compaiono altre tre da sviluppare.

Ricomporre i cocci.
Questo blog non serve solo a raccontare il presente bello con i bambini.
Ma anche a ricomporre i cocci di una vita.
E' necessario per me ricomporre l'immagine di ciò che è stato il passato.
E' necessario per me riuscire adesso ad andare oltre.
Per superare i blocchi e
non avere ostacoli nel rapporto con i bimbi.

L'estate scorsa, quando ancora i bimbi non c'erano,
ero passato invece attraverso la fase
di ricomporre l'immagine interna della casa.
Sembrava una mera opera di organizzazione
per l'arrivo dei bimbi
ma era in realtà un'opera di riorganizzazione
mentale di quella che è l'immagine di questa casa
ossia di quello che è il rapporto tra me e Maria Carla.

Nessi.
E' arrivato il momento di fare nessi.
Nessi, collegamenti, voli e ponti.
Tra le varie idee che passano per la mente.
Tra le varie immagini che affollano la mente.

E mi viene da pensare che tutta questa attività
di fare nessi potrebbe essere parallela
all'attività di formazione di connessioni
che sta avvenendo nella mente dei bimbi.
Come se il loro fare connessioni,
unito al mio cercare di essere recettivo nei loro confronti,
mi portasse a mia volta a fare connessioni tra idee ed immagini.
Avere idea di quello che sta avvenendo nella testa dei bimbi
e lasciarsi trasportare ad affrontare questioni simili
mette nelle condizioni di provare a costruire un'intesa profonda.
Mette in condizioni di essere capaci di interpretare
la loro realta e le loro comunicazioni anche velate.

Fotografare.
- Dicevo che con questo blog ricompongo i cocci di una vita.
Rivedo le cose fatte. Abbandono quelle fallite.

- Tra le cose riuscite del passato c'era il fare fotografie.
Che è ritornato adesso con vigore negli scatti fatti ai bimbi.


- Il gusto per la fotografia era nato con una fidanzata di molti anni fa ...

- Ecco alcuni miei scatti di allora
(ne metterò altri se capita):



Nessun commento: