Con Linda e Luca ...: Foto Video Posts

venerdì 10 febbraio 2012

4 Mesi - Appunti 20


In 4 Mesi. 


 Luca:

Linda:






La nostra passeggiata di oggi ..
Oggi abbiamo camminato parecchio: 4ore, 16km (senza contrare il tempo di 2 soste biberon).
Percorso: piazza beccaria, viale michelangelo, piazzale michelangelo, ponte vecchio,  piazza della repubblica, piazza beccaria, piazza della repubblica, ponte vecchio, piazzale michelangelo, viale michelangelo, piazza beccaria, sant'ambrogio, via degli alfani, via dei servi, duomo, via calzaiuoli, via pandolfini, piazza beccaria, casa!








  ingrandisci 

Era bel tempo.


Ovviamente al piazzale abbiamo fatto delle foto:

Speravamo di fare qualche foto per il concorso "Bimbi in fascia d'inverno",
ma non era una situazione invernale ...
[Per ora la foto più votata da spedire è la numero 3, contiamo di farne altre]

Al piazzale abbiamo conosciuto una ragazza con due gemelli, un maschio e una femmina:
Ciao, Sara.

E passiamo agli appunti di oggi.

Appunti 20.

Velluto.
La pelle di Linda è velluto.
Quando è in fascia è non la vedo bene
provo a mettere le dita dentro la fascia
per capire come è messa con la testa
ma quando tocco sento solo velluto
ed impossibile interpretare cosa si sta toccando.
Le guance sono velluto.
Le tempie sono velluto.
Gli occhi sono velluto.
La bocca è velluto.
Il mento è velluto.

I capelli sono velluto.
Un velluto diverso, questo si,
ma sempre velluto liscissimo.

Guardarsi tra fratelli.
Luca e Linda hanno preso a guardarsi, a cercarsi. 
Ai cambi invece di guardare chi li accudisce,
cercano di sbirciare verso la postazione accanto
dove sentono la voce, i suoni o i pianti del fratello o della sorella.
Hanno sempre saputo, io credo, di non essere soli
ma adesso hanno scoperto di poter osservare
l'attività reciproca.
Li mettiamo anche faccia a faccia varie volte:
Linda osserva un po' stranita,
Luca è incuriosito e intimidito
e cerca di capire, come sempre, se è il caso di fare i suoi "AhhOhh".
 
Promesso in video.
La nostra amica Alessandra ha filmato un video
nel quale prometto che non sarò geloso
quando Linda (fra molto credo) avrà i suoi fidanzati.
Il video sarà reso disponibile da parte di Alessandra
e potrà essere usato contro di me.
Ne sono contento.

Teoria.
Dopo tutti i miei studi tecnici,
ho fatto due anni di scuola per l'insegnamento (SISS).
Tra i corsi c'erano anche esami di Pedagogia, Psicologia, Sociologia ...
Visto che era una scuola per l'insegnamento
Mi sarei aspettato l'esposizione chiara
di quello che sono le conoscenze riguardo
alla realtà psichica di bambini e ragazzi, nei vari loro aspetti. 
Di modo che poi, da insegnante, avrei saputo orientarmi
difronte ai comportamenti dei ragazzi.

Falso.
Nulla di tutto ciò.
Nessuna esposizione chiara.
Nessuna indicazione precisa.
E soprattutto nessuna teoria coerente.

Perché?
Perché le teorie diffuse sulla realtà mentale dei ragazzi
sono teorie ottocentesche fallimentari
che palesemente non riescono ad essere usabili.
Questa purtroppo è la situazione.
L'accademia in questo settore (forse volutamente)
brancola nel buio.
[Ne scriverò ancora].

Psichiatria - La Fantasia di Sparizione.
Il bimbo nasce.
Viene investito da stimoli stressanti: luce e freddo in primis.
La traccia mentale del benessere fisico che percepiva nell'utero
lo spinge a cercare di ricreare quelle condizioni
ed a cercare di far sparire gli stimoli stressanti.
E' la prima istanza della fantasia di sparizione
e addirittura la prima istanza di pensiero specificamente umano
(perchè, nell'utero, checché se ne dica, non c'è vita psichica).

Ma cos'è la fantasia di sparizione e come funziona.
La fantasia di sparizione è stata scoperta e descritta dallo psichiatra Fagioli.
Mi arrischio a descriverla anche se non sono psichiatra
(ma è quello che più di ogni altra cosa avrei voluto fare ... [racconterò un'altra volta]).

Essa funziona cosi:
  • c'è una situazione angosciante o stressante,
  • fantastico di renderla non esistente,
    la penso non esistente nella mia mente,
    la faccio sparire nella mia mente
  • contemporaneamente faccio sparire il pensiero stesso di essere stato io a far sparire la situazione angosciante in modo da cancellare le tracce di quanto ho fatto,
  • conclusione: la situazione che mi angosciava non esiste più nella mia mente e siccome non sono stato io a farla sparire (almeno così io credo) non vi è altra spiegazione che pensare che la situazione non esiste veramente.
La pulsione che sostiene la fantasia di sparizione di chiama
pulsione di annullamento perché è una sorta di spinta ad annullare
parti della realtà, a fantasticarle non esistenti.

In generale attuare la fantasia di sparizione contro situazioni della realtà
è un comportamento patologico perché mette il soggetto
nelle condizioni di non rapportarsi con la realtà per quello che è veramente
ma con una sua visione alterata della realtà in cui certe parti sono sparite.
Ovviamente rapportarsi con la realtà senza vedere a pieno quello che è
non è una situazione sana.

Nello specifico dei primi secondi di vita tuttavia la fantasia di sparizione
gioca un ruolo fondamentale tutt'altro che patologico.
Essa permette, grazie all'annullamento della realtà materiale circonstante,
la realizzazione della prima immagine interna:
l'idea che debba esistere qualcosa di soddisfacente,
che ci debba essere qualcuno in grado di rispondere,
che ci sia un seno a cui attaccarsi.
E' questa prima immagine che costituisce la base per la vitalità umana
e per la sua identità.

In base a questa teoria il bambino quindi non sarebbe mostro
(come sostenuto da molte teorie tra cui quella freudiana che dice
che "il bambino nasce polimorfo e perverso")
ma sarebbe vitale ed in cerca di rapporti.

Se i rapporti non lo deluderanno
il bambino salverà la sua vitalità e sanità.
Se i rapporti lo deluderanno
il bambino (poi ragazzo e uomo) andrà in contro a rabbia, odio, malattia psichica.
[Voglio in futuro provare a parlare di alcune di queste dinamiche].

___________

Credo che sapere qualcosa di come funziona la realtà psichica sia importante.
Ho intenzione ogni tanto di scrivere qualche appunto a riguardo
per poter io stesso rivedere in dettaglio vari meccanismi di cui ho letto
ma che nello scrivere mi diventano più chiari.
Spero di aver descritto in maniera abbastanza chiara e corretta il meccanismo della fantasia di sparizione.
Si tratta di una dinamica psichica fondamentale la cui conoscenza
permette di interpretare molti aspetti della realtà umana.

E parlando di mostri ...


Colombre 5.
Eppure a guardarlo da vicino non era così pauroso.
A conoscerlo non era così terrificante.

La bocca mostruosa vista da vicino diventava un sorriso.
I quattro occhi diventavano meno strani.
I denti distanti diventavano comici.

A vederlo da vicino si scopriva che era buono. Simpatico. Alla mano.
Avrebbe anche voluto essere socievole. Stare con gli altri. Condividere idee, pensieri, giochi, passioni.

Ma il colombre faceva paura.
L'aspetto lo rendeva inquietante.

E forse peggio.
L'aspetto lo rendeva perturbante.

Il suo venir su dal profondo del mare,
il suo venir fuori da mondi sconosciuti,
il suo esigere uno sguardo nuovo per essere capito,
turbava gli animi degli uomini.

Avvicinarsi al colombre implicava mettere in crisi le proprie convinzioni.
Implicava rinunciare all'idea che fosse un mostro.
Implicava affrontare l'ignoto senza imbavagliarlo con immagini vecchie.

«Quanto mi hai fatto nuotare.
E tu fuggivi, fuggivi.
E non hai mai capito niente»

«Perché?» fece Stefano, punto sul vivo.
«Perché non ti ho inseguito attraverso il mondo per divorarti, come pensavi.
Dal re del mare avevo avuto soltanto l'incarico di consegnarti questo.»

E lo squalo trasse fuori la lingua,
porgendo al vecchio capitano una piccola sfera fosforescente.

Stefano la prese fra le dita e la guardò. Era una perla di grandezza spropositata.
E lui riconobbe la famosa Perla del Mare
che dà, a chi la possiede,
fortuna, potenza, amore,
e pace dell'animo.

guzman. 

Il colombre 
Il colombre 2
Il colombre 3
Il colombre 4
Il colombre 5


Quanti esseri umani fino ad oggi ?
Vi siete mai chiesti quanti sono gli esseri umani
vissuti fino ad oggi ?
Beh sono molti di più di quelli che normalmente si crede.

Gli esseri umani vissuti fino ad oggi sono più di 100 miliardi.
Per la precisione 107 miliardi, 602 milioni, 707 mila e 791,
includendo Luca e Linda.



4 commenti:

Silvia e Giulia 3^D ha detto...

Ciao prof! come sta? i bambini sono veramente belli! Dove è che abita lei di preciso? Cosi un giorno di questi la veniamo a trovare... :) Un bacione
Silvia e Giuliaaa :)

Maria Carla Palmeri ha detto...

Ciao Siliva,
ciao Giulia,
io abito in via giovanni angelico 67, venite quando volete,
avvisate prima perché spesso usciamo a fare delle giratine ...

ciao,
a presto,
mc :)

Silvi e giuli ha detto...

Sisi quando veniamo la avvisiamo! A presto, un bacione <3

Nunzio ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.