Con Linda e Luca ...: Foto Video Posts

martedì 21 febbraio 2012

Ancora sul ciuccio ...

ore ed ore insieme ... col solicino adesso è proprio bello.

Luca guarda spesso la sorella, ride e le parla ... o ci dorme sopra

Appunti 25.

Riguardo a Linda, la sua digestione e il ciuccio.
Non trovavamo una soluzione per la digestione difficile di Linda,
dopo mangiato (specialmente verso sera) erano tornati evidenti dolori allo stomaco o all'intestino.
Ne abbiamo provate tante.
Alla fine ci pare che la soluzione sia applicare tutto quello che abbiamo a disposizione:
- fare il bagno caldo tutti i giorn,
- farle dei massaggi con olii,
- farla mangiare con molte pause anche se non le piace fare interruzioni,
- in ogni pausa provare a farle fare un rutto, in ogni caso la pausa permette di smaltire il cibo via via,
- subito dopo mangiaro farle smaltire un po' la mangiata sdraindola un pochino, magari per cambiarla. Contrariamente a quello che si pensa, fare un piccolo rigurgito da sdraita le è di aiuto.
- Metterla con delicatezza in fascia (avendo messo il cappello prima, perché dopo è difficile),
- Uscire di casa cantando una bella cantilena,
- Darle se necessario anche un po' di ciuccio !!!
Con questa sequenza la situazione dei dolori del tubo digerente è del tutto accettabile.
Non si lamenta quasi per nulla e si addormenta velocemente.

Si, un po' di ciuccio.
Lo ammetto.
Ho sbagliato a escludere il ciuccio tout court.
E più ancora ho sbagliato a prendere decisioni definitive.
Meglio stare al rapporto e vedere di cosa c'è bisogno.
Vari neonatologi e vari neuropsichiatri ci avevano detto che non c'era nulla
di male nel ciuccio.
Però ci eravamo un po' impuntati.
Adesso capisco che:
- un uso limitato del ciuccio per aiutare Linda ad addormentarsi senza dolori,
quando funziona è il benvenuto,
- l'immagine che non mi piace sono i bimbi di 3 anni con il ciuccio ... ma in effetti per un neonato è una cosa diversa,
- sul libro del famoso Brazelton ho letto che c'è della gelosia nel non voler fare usare il ciuccio, perché ci si sente da genitori come esclusi dal mondo del bimbo. Touché.

[Voglio parlare in un altro post di ciuccio, suzione, conferme, delusioni, bisogni].

Frammenti come una linea spezzettata ...
Ho scritto della linea spezzettata di Luca che diventa piano piano immagine interna di se stesso ...
Mi chiedevo quale fosse il senso più intimo di questi appunti che scrivo ...
un po' spezzettati.
E Maria Carla mi ha dato l'interpretazione precisa:
"Sono pezzetti di linea che compongono l'immagine di questo rapporto a quattro,
cosi come i pezzetti di linea componevano l'immagine interna di Luca nel post che hai scritto".
Grazie Maria Carla.
Chiaro.



Nessun commento: