Con Linda e Luca ...: Foto Video Posts

domenica 20 ottobre 2013

Asilo nido

Ho ricevuto recentemente il seguente commento anonimo:
"da che mondo è mondo tutti i bambini vanno ai nidi, agli asili senza tante tragedie . i figli crerscono , pensano agiscono. Ma non sarà che questi genitori abbiano qualche problema?"
Li per li, mi aveva ferito. Non tanto per il contenuto ma perché il fatto di tenere un blog e ricevere
dei commenti anonimi è sempre piuttosto inquietante. Specialmente se i commenti sono critiche.
Poi mi è passata grazie anche ai commenti rincuoranti di Cristina e Giada.

Comunque il commento mi ha dato da pensare.


1) 
"da che mondo è mondo tutti i bambini vanno ai nidi"
Falso. Semplicemente falso.
Gli asili sono un'invenzione recente: il primo asilo nido della storia è del 1779 (vedi qua)
e "la legge che istituisce gli asili nido in Italia è del 1971" (vedi qua).

Come dicevo nel mio post precedente, l'idea di mandare i bimbi all'asilo nido nasce con il bisogno di tenere i genitori  nelle fabbriche.  Nasce con il bisogno di questa società, di essere produttiva. L'avevo scritto come intuizione ed adesso so, per aver controllato, che è vero.

2) 
"senza tante tragedie"
Può darsi che non sia una tragedia l'inserimento all'asilo,
ma è sicuro che è un salto grande per molti.
E' noto che porta, nei più, per un certo periodo pianto, agitazione, nervosismo, regressioni, incubi, morbosità ... e via dicendo.
Piano piano poi questi sintomi e problemi sfumano ed il nido diventa
uno spazio per la crescita e l'indipendenza.
In alcuni casi però il pianto, la lamentosità e l'insicurezza permangono.

Questo per dire che affrontare con calma questo passo non è certo una esagerazione di protezione da parte dei genitori.

In alternativa c'è la possibilità di pensare che i pianti dei bimbi non hanno valore, che il comportamento dei bimbi non è pensiero,
che la durezza del mondo è giusta e sana ed bene che i bimbi la conoscano subito.
Ma io non sono di questa corrente di pensiero.

3) 
"i figli crerscono , pensano agiscono."
Come si lega con l'inzio della frase?
O forse, intende dire che è giusto che i bimbi affrontino subito la durezza della realtà
perché così "crerscono".

4) 
"Ma non sarà che questi genitori abbiano qualche problema?"
A parte il fatto che si dice "Ma non sarà che questi genitori HANNO qualche problema?" ...

La risposta è SI! Si abbiamo tanti problemi.

Ed abbiamo anche problemi personali.
Ed abbiamo avuto problemi in passato e durante la crescita.
E li stiamo ancora affrontando ed anche per questo scriviamo.
Ed abbiamo avuto problemi perchè Linda è stata male da piccola.
Ed abbiamo problemi a decidere quale sia la strada giusta difronte alle tante opzioni del mondo ...

Tutti i giorni abbiamo tanti problemi da affrontare.
E quindi ? E con ciò ? AND SO WHAT ???






Nessun commento: